Prestito per andare in pensione

Da un pò di tempo il Governo sta lavorando ad un progetto sperimentale chiamato anticipo pensionistico, trattasi di un prestito pensionistico che permette a coloro che hanno raggiunto i 63 anni di ricevere la pensione in modi anticipato, il tutto molto probabilmente andrà in porto a partire dal 1 gennaio del 2017.

Infatti, dal prossimo anno tutti coloro che sono nati a partire dal 1951 fino all’anno 1955 potranno usufruire di questo pensionamento anticipato, ciò sarà reso possibile solo se mancano tre anni per poter usufruire della pensione di vecchiaia. Il tutto consisterà in dei veri e propri prestiti da parte di assicurazioni e banche diretti verso l’Inps, il tutto dovrà essere essere restituito sotto forma di comode rate mensili.

Questo meccanismo messo in atto dal Governo, differisce molto da quelli proposti in passato dall’Inps. Infatti, in questo caso si lavorerà su un prestito pensionistico, che permetterà a chi è vicino alla pensione di ottenerla in un lasso di tempo breve e di restituire il prestito una volta raggiunto l’età della pensione mediante un semplice prelievo che verrà fatto mensilmente direttamente sulla pensione ( per un arco di tempo stabilito dal Governo una volta che andrà in porto definitivamente questo progetto).Il tutto procederà fino a quando fino a quando sarà rimborsato non soltanto il capitale ma anche gli interessi posti su di esso da parte delle banche erogatrici.

Ovviamente, la parte più delicata di tutta l’operazione consiste nella modalità di rimborso del prestito che potrebbe portare ad una riduzione dell’assegno anche del 15% rispetto alla norma. Per evitare tutto ciò, il Governo sta valutando l’introduzione di detrazioni fiscali in grado di porre un limite alla rata del rimborso per tutti quei soggetti che versano in condizioni di forte disagio come potrebbero essere gli usuranti, i disoccupati da molto tempo e per coloro che ricevono assegni bassi. Per tutti coloro che versano in queste condizioni lo Stato, restituirà la maggior parte dell’anticipo da essi versato mediante la leva fiscale.

Leave a Reply

Your email address will not be published / Required fields are marked *